Ordine degli Avvocati di Massa Carrara

Corso di formazione per conciliatori professionisti

Il Consiglio dell’Ordine ha deliberato di organizzare per il prossimo mese di settembre il

“Corso base e di specializzazione per conciliatori professionisti”

La partecipazione al corso è riservata ai soli Avvocati e Praticanti Abilitati del Foro di Massa Carrara.

Le prenotazioni potranno essere effettuate attraverso RICONOSCO a partire dalle ore 10.00 di martedì 3 agosto. (n.30 posti disponibili).

SI PRECISA CHE E’ NECESSARIA LA FREQUENZA DI TUTTE LE ORE DEL CORSO PER OTTENERE IL TITOLO.

CREDITI FORMATIVI: n.24

Il corso si terrà presso il Centro Congressi Carrara Fiere di Marina di Carrara (Ingresso n.2 – Viale Galilei n.133) e avrà inizio il 1° settembre 2010 alle ore 14.00.

Il corso è organizzato in conformità al D. Lgs 28/10, applicando in via transitoria il DM 222/04 come previsto dallo stesso DM.� Nel caso sia emanato il decreto attuativo il programma verrà aggiornato in base alle nuove indicazioni.

Il costo del corso � di Euro 705,00 + IVA.

Coloro che si prenoteranno sono tenuti al pagamento della quota entro il giorno 23 agosto 2010.

Il pagamento di Euro 846,00 potr� essere effettuato con assegno bancario o contanti direttamente presso la segreteria dell’Ordine, oppure tramite bonifico bancario sulla Banca Monte di Paschi di Siena-Agenzia di Massa (IBAN: IT 23 B 01030 13600 000001744648) intestato a ORDINE AVVOCATI MASSA CARRARA.
Al momento del pagamento verr� rilasciata la relativa fattura.

In caso di pagamento con bonifico bancario si prega inviare contabile entro il 23 agosto al n. di fax 0585 41729.

I posti di coloro che non avranno effettuato il pagamento entro la scadenza indicata verranno messi a disposizione di altri Colleghi.

I Colleghi i quali non riuscissero ad effettuare la prenotazione per esaurimento dei posti disponibili mediante Riconosco, sono pregati di inviare tempestivamente una mail alla segreteria dell’Ordine esprimendo la propria volont� di partecipare al corso in oggetto: ci� al fine di creare una sorta di “lista d’attesa” con sicuro riferimento temporale per poter eventualmente riassegnare i posti che dovessero liberarsi.